Neuromodulazione trans-foraminale con radiofrequenza pulsata

La Radiofrequenza Pulsata (PRF) è una procedura mini-invasiva e viene eseguita in regime di Day-Hospital. La PRF consiste nell’introduzione percutanea sotto guida fluoroscopica, mediante accesso postero-laterale trans-foraminale, di un piccolo ago elettro-catetere dotato di una punta esposta “attiva”, che viene posizionato in prossimità della radice nervosa dorsale (DRG) del nervo spinale nella sua posizione post-gangliare.

La DRG è ritenuta responsabile della sintomatologia algica lombare con estensione di tipo radicolare. La PRF prevede l’impiego di treni di impulsi di onde a radiofrequenza, innalzando così la temperatura tissutale intorno all’elettrodo tra i 40-42°C durante l’intera procedura. L’effetto finale consiste in una neuromodulazione delle radici dorsali senza determinare la distruzione delle cellule. La PRF esercita inoltre un effetto anti-infiammatorio nel medio-termine.

Lecturer